Una piazza, tante piazze

Tra qualche ora Bersani prenderà il microfono per parlare ad una piazza che si annuncia strapiena.

Parlerà a Piazza San Giovanni, ma dovrà essere come se parlasse a tutte le altre piazze. A tutte le piazze che nel corso dell’ultimo anno abbiamo visto riempire, restando però, troppo distanti. Da Se non ora quando, alle mobilitazioni di studenti, ricercatori e precari, passando per il movimento referendario di giugno e le manifestazioni sindacali. E dovrà parlare anche a tutti quelli che in piazza non ci sono ancora stati, e che però vorrebbero vivere in un Paese migliore, e vorrebbero una sinistra capace di interpretarlo e raccontarlo. E quando salirà le scalette per raggiungere il palco, ripensi anche alla bella primavera che abbiamo vissuto, al bel vento che soffiava. E che al vento servono i mulini. E che solo noi possiamo essere quei mulini.

Segretario, impugna quel microfono e inchioda il centrodestra alle sue responsabilità. Per i primi 5 minuti. Dopo scalda la piazza raccontando il progetto di un Paese più giusto, moderno, accogliente.

Più diritti per chi lavora, non meno.

Meno tasse per i mobili, più tasse per gli immobili. Più credibilità della classe politica, meno privilegi: via i vitalizi.

Più solidarietà: tassare i patrimoni.

La modernità passa per il riconoscimento di quel che moderno è: coppie di fatto e testamento biologico, subito.

Più attenzione all’ambiente e al consumo di suolo, è un fatto di buona amministrazione e di sicurezza.

E poi idee chiare: dobbiamo dimostrare al Paese e a chi ci osserva da fuori, che la sinistra rappresenta una credibile alternativa di governo. E’ necessario, ora più che mai, mostrare una prospettiva definita, che permetta all’Italia di uscire dalla crisi.

Fuori il coraggio, Pigi, adesso la piazza e le piazze aspettano solo te.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...