Ancora sulle carceri

Lorenzo ha giustamente sottolineato, ieri, la volontà del neo-ministro alla Giustizia Paola Severino di occuparsi della questione del sovraffollamento delle carceri. Anche in questo caso, si interviene con soluzioni che devono necessariamente essere rapide e di immediata applicazione su problemi che la classe politica italiana ha lasciato incancrenire per anni, quando non li ha addirittura peggiorati.

Un breve articolo di Repubblica, infatti, ci ricorda quali sono i termini reali della situazione, ossia quali sono le principali cause di sovraffollamento carcerario:

“Si tratta della legge Fini-Giovanardi sul consumo di sostanze stupefacenti, della ex-Cirielli che, tra le altre cose, ha inasprito le pene per i recidivi e, non ultima, della legge Bossi-Fini e del pacchetto sicurezza che hanno introdotto il reato di clandestinità, facendo della migrazione l’avamposto della detenzione e tramutando, di fatto, una condizione amministrativa in un vero e proprio reato”.

Le si prendano, queste poche righe, come l’ennesimo promemoria su quello che dovremo correggere, quando saremo al governo del Paese.

Annunci

Un pensiero su “Ancora sulle carceri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...