“Torna al tuo paese!” “De bom grado!”

Ultimamente il tema dell’immigrazione si affronta in maniera un po’ più civile, sarà che la Lega affanna tra un leader affaticato (diciamo anche che c’è un po’ rimasto dopo l’ictus…), un aspirante successore che lascio giudicare da soli, ed una proposta politica che non funziona; o, forse sarà che finalmente in un dibattito un po’ più basato sulla realtà pure di integrazione e diritto di cittadinanza almeno ogni tanto si parla, anche se poi questo parlamento dubito farà qualcosa.


Comunque sia, credo faccia riflettere questo post (qui), che descrive come in poco tempo l’Europa ricca ed opulenta, che si sente assediata dai disperati di tutto il mondo, veda emigrare, soprattutto dai paesi più colpiti dalla crisi, verso paesi extraeuropei.  Addirittura paesi come la Spagna si ritrovano ad avere un saldo negativo di migrazione, ed il Brasile, ad esempio, si trova a veder tornare la gande maggioranza dei propri emigrati, oltre a molti giovani laureati europei in cerca di fortuna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...